Terapeuta Peak States - Lorenza Meneghini
15257
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15257,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Chi sono

CHI SONO?
LORENZA, UNA TERAPEUTA PEAK STATES.

Sono Lorenza, sono nata in una domenica di marzo del 1984 e tutti i giorni mi impegno per essere la persona che voglio davvero essere. Sembra banale, ma non lo è mai. E non è facile. Ma è bellissimo.
Da quando ho intrapreso il mio percorso nell’approccio Peak States, anni fa, mi impegno affinché le persone attorno a me gioiscano. È questo ciò in cui credo: la serenità e la realizzazione dei propri obiettivi.
Sprono le persone a credere ai propri sogni e a non cedere mai alla paura di non farcela perché li vedono irraggiungibili.
Credo che sia importante creare il nostro sogno in questa realtà e non credo nei miracoli.
Credo nel movimento, nella ricerca del nostro vero ruolo. Perché solo così possiamo cambiare noi stessi, la nostra vita e anche il mondo che ci circonda.
Amo profondamente la natura, ascolto le stelle e i sentimenti. Difficilmente mentono.

Meneghini Lorenza

Leggi la mia storia

L’adolescenza non è mai facile. La mia di certo non lo è stata. Sentivo che c’era qualcosa che non andava nel modo in cui affrontavo la mia vita: quella costante sensazione di “essere fuori posto”, con gli altri, in famiglia, con gli amici.
Ma sentivo anche che la soluzione era da qualche parte e che la tranquillità e l’equilibrio erano possibili e raggiungibili.
I medici optavano senza dubbi per la magia degli psicofarmaci, ma per fortuna la mia famiglia non ha seguito il consiglio.
Le crisi più importanti di depressione iniziarono a passare grazie all’aiuto di omeopati e medicine alternative.

Quando avevo 12 anni ho iniziato il mio percorso di crescita personale con un corso di Reiki, sono entrata in contatto con EFT (Emotional Freedom Techniques) e in seguito mi ha molto aiutata la teoria delle costellazioni familiari di Berth Hellinger
Yoga e meditazione sono arrivate quasi da sé, come pratiche quotidiane.

Mancava ancora qualcosa.
Nel 2009, avevo 25 anni, ero in un momento difficile e molto lontano da casa. Ho chiesto all’universo di darmi una soluzione
permanente, che potesse veramente risolvere il malessere interiore che provavo.
Vicino a Byron Bay, nel New South Wales in Australia, a Lillian Rock ho incontrato la mia mentore Nemi Nath e nel
2010 ho intrapreso il mio percorso di studi per diventare terapeuta dell’Institute for the Study for the Peak States of
Consciousness (ita: Istituto per gli stati elevati della coscienza).

Dal 2011 sono ISPS certified therapist, e qui in Italia operatore olistico registrato.
Nell’estate del 2017 mi sono specializzata nel trattamento dei traumi cranici per ristabilire la resilienza del cervello.
Con l’istituto ho avuto e ho l’opportunità di diventare chi veramente desidero essere, sento possibile superare
ogni ostacolo, anche quelli più antichi e complessi che sembrano invalicabili.

Uno dei palcoscenici come sempre più forti e suggestivi è l’amore. Io non faccio eccezione.
Qualche anno fa avevo dentro di me la visione di una me in una relazione felice, stabile e duratura. Sapevo di
avere la potenzialità di essere così, sapevo che quella Lorenza era la giusta Lorenza, colei che sarei dovuta
essere. La mia vita esteriore tuttavia mi diceva il contrario, ero in una relazione disfunzionale, dove inseguivo l’amore
dell’altra persona annientandomi.
La situazione si era fatta insostenibile e ho detto basta. Mi sono rimboccata le maniche e mi sono messa a lavorare su questo aspetto della mia vita. Ci ho messo tutta me stessa. Mi ci è voluto un annetto per risolvere tutti gli aspetti negativi relativi ad una relazione amorosa; questo aspetto della mia vita, era un aspetto radicale, radicato, antico, che mi portavo dietro da quando ero piccola, assistendo agli esempi che avevo attorno, seguendo in fondo l’esempio di mia nonna.
Nel 2015 ho trovato il mio compagno di viaggio. Proprio lui. Ci siamo sposati nel luglio 2018.

Sono arrivata a essere la persona che sentivo essere la vera me stessa. Ho seguito quel sogno e l’ho fatto esistere.
Quanti altri aspetti di me posso far emergere? Tutti quelli che veramente desidero!
Voglio con tutta me stessa dimostrare che è possibile per ognuno di noi essere la migliore versione di noi stessi.
Mi piace essere in continua evoluzione, proprio perché la vita stessa è continuo movimento e cambiamento.
Non vedo l’ora di sapere dove mi porterà.

Primo piano - Lorenza Meneghini

COSA PUOI
ASPETTARTI DA ME COME TERAPEUTA PEAK STATES

Sono una terapeuta Peak States. Da me puoi aspettarti un modo non convenzionale (per lo meno non ancora!) di sciogliere criticità e blocchi di diverso genere, oppure un aiuto per migliorare la tua vita. Può trattarsi di un disagio interiore o di un malessere fisico. Potresti anche solo aver bisogno di un diverso approccio alla vita, di abbandonare cattive abitudini,  o potresti desiderare una ventata di novità, ottimismo, miglioramento. In questi casi, io posso esserti utile.
Aspettati un metodo di lavoro piuttosto rigoroso, strutturato in incontri o videochiamate, un percorso pianificato e ben organizzato. Ma anche molta flessibilità, perché le soluzioni devono arrivare nella tua vita con naturalezza, senza forzature e integrandosi perfettamente nel tuo quotidiano.
Aspettati anche di guardare in faccia la realtà e abbracciare le tue responsabilità. La presa di coscienza è la nostra forza più poderosa contro l’immobilità.

COME MI PIACE LAVORARE

Per natura mi piace mettere a proprio agio le persone, comunicare tranquillità e rasserenare. Mi piacciono le atmosfere soffici e i momenti di raccoglimento dai contorni sfumati e calmi.
Cerco di sfruttare tutta la mia empatia, perché è un’arma di analisi potentissima e spesso sottovalutata (quante volte il medico chiede e si interessa di come reagiscono i sentimenti a una diagnosi gravosa o una cura, per esempio?). Un terapeuta Peak States invece deve sempre sfruttare la propria forza empatica.
Non ho bisogno, come una psicologa, di ascoltare per ore il tuo passato o le tue giornate. Le sessioni che farai con me non scaveranno nella negatività, ma la trasformeranno in leggerezza e in pace. Ti guido a sciogliere i blocchi come fossero gomitoli fastidiosi e dolorosi, per poter ricostruire una nuova prospettiva con il filo di lana che ne ricaverai. E mentre, con dolcezza, scioglierai i tuoi problemi, sentirai il cambiamento che avviene da sé, dentro di te. Come una pagina accartocciata che si distende. E l’equilibrio arriverà come una bella sorpresa da parte del tuo migliore amico.

Mani Lorenza Meneghini

COSA NON PUOI ASPETTARTI DA ME

Sono una terapeuta Peak States, come dicevo e quindi…
Non sono una psicologa e non dobbiamo parlare per ore e ore della tua vita.
Non ho la bacchetta magica, ma i risultati a volte sono istantanei.
Non ho le soluzioni per tutti i problemi del mondo.
Non sono una persona che supporta dei comportamenti negativi, ossia, da me non troverai un supporto ad atteggiamenti autolesionistici.
Non lavoro con chiunque venga da me, perché per alcuni casi il mio metodo non è adatto, oppure perché non ho la specializzazione adatta.
Non faccio miracoli e non sono io a curarti: sei tu stesso/a a cambiare.
» Qui trovi un elenco di casi che io non posso trattare (disponibile a breve)

Questo sito utilizza cookies per funzionare correttamente. Leggi la mia Privacy Policy per i dettagli. Accettando, dichiari di essere d'accordo. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi